A partire dalla versione 7.0 iTunes ha introdotto un nuovo indicatore tra i parametri che caratterizzano i brani dell’iPod collegato: il Contatore Omissioni, ovvero il numero di volte che una canzone è stata ascoltata per un intervallo di tempo compreso fra i due e i venti secondi prima di essere “skippata”.
E’ nata così l’idea per una Playlist Speciale che si raffina nel tempo. Aprite iTunes e selezionate File –> Nuova playlist speciale; alla prima riga inserite “Contatore omissioni | è | 0″, quindi cliccate il segno + e nella seconda riga che appare inserite “Classifica | è | 1 stella”. Cambiate infine la condizione in alto in modo che diventi “Attenersi a | una delle | seguenti regole” e cliccate su OK. Per terminare il procedimento date un nome alla Playlist (io ho usato “No Skipping”).
Da questo momento in poi, ogni volta che salterete un brano entro i primi venti secondi, il Contatore Omissioni si incrementerà e alla successiva sincronizzazione dell’iPod con iTunes il brano in questione sparirà dalla Playlist Speciale (è anche possibile essere meno severi, ad esempio scegliendo un numero di Omissioni almeno pari a due). La seconda condizione, quella sulla stella singola, serve a recuperare i brani saltati per sbaglio o che vogliamo permanentemente nella playlist: basterà dargi il voto minimo.



This entry was posted on Monday, May 5th, 2008 at 23:00. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

One Response

  1. TheEgo says:

    2002 brani su 6304 non sono mai stati saltati, a patto (ho aggiunto nella mia playlist speciale) che siano stati riprodotti almeno una volta. Interessante è anche la classifica dei più skippati, che avevo fatto tempo fa e tengo monitorata… al primo posto Pensa di Fabrizio Moro :-D In generale però nelle alte classifiche oltre a chicche trash ci sono molte canzoni che mi piacciono molto, e che essendo tra le mie preferite le ho sentite talmente tante volte che quando ascolto a random le salto per l’appunto…

    7 May 2008 @ 00:56